Biden rispecchia il folle e altro commento di Trump

Conservatore: Biden rispecchia Don's Crazy

L'ex presidente Donald Trump ha guidato con forza il GOP - a volte in luoghi in cui "non avrebbe dovuto voler andare", ricorda Carl M. Cannon di RealClearPolitics. Il presidente Biden ha invertito la dinamica: il nuovo comandante in capo “non sta guidando, sta seguendo. E il Partito Democratico sta portando Biden in posti in cui non dovrebbe voler andare ". Testimone le esplosioni di Biden sulla legge sull'integrità degli elettori perfettamente sana della Georgia. Il presidente l'ha definito "" pernicioso "," malato "," antiamericano "e assolutamente razzista". Per cominciare, ha aggiunto un'affermazione palesemente falsa secondo cui la legge limita l'orario di voto, quando fa il contrario. Poi è arrivato il paragone "Jim Crow" di Biden, che equipara il "terrorismo razziale sistematico durato generazioni a una legislazione che impone a tutti gli americani di mostrare l'identificazione ai seggi elettorali".Gli americani che speravano in un cambiamento dalla febbrile iperbole dell'era Trump sono rimasti delusi dopo solo "65 giorni e una conferenza stampa" da Biden.

Hate watch: Asian Attacks Belie Left Narratives

"Se l'amministrazione Biden è seriamente intenzionata a reprimere il presunto aumento della violenza e dei pregiudizi anti-asiatici americani, dovrà prendersi una pausa da tutta quella 'equità' razziale che ha sostenuto", sostiene Eddie Scarry al Washington Examiner . "E dovrà prepararsi a rinchiudere molti neri (e forse alcuni ispanici)". I gruppi di difesa locali e i dipartimenti di polizia hanno indicato che il sentimento anti-asiatico è in aumento in tutto il paese e il presidente Biden ha promesso di dare la priorità al perseguimento di coloro che commettono questi crimini. Tuttavia, ciò influenzerà "in modo sproporzionato" la "comunità nera". Questo perché, esaminando la recente ondata di attacchi anti-asiatici, emerge una scomoda verità: "Gli aggressori sono quasi esclusivamente uomini di colore".

Medico: Race and the Vax

Uno studio sul Journal of the American Medical Association ha rilevato "grandi disparità" negli atteggiamenti nei confronti dei vaccini COVID-19 tra "bianchi e neri", riporta Theodore Dalrymple su City Journal. I dati erano limitati, ma lo studio ha esortato le autorità a fare “uno sforzo speciale. . . per raggiungere popolazioni storicamente emarginate ". Ma, si chiede Dalrymple, potrebbe essere che "l'enfasi istituzionalizzata sulle ingiustizie passate è in realtà una delle ragioni delle disparità nell'adozione", rendendo le minoranze paranoiche ricordando loro costantemente i misfatti medici del passato? Probabilmente non lo scopriremo: "Un vicedirettore" della rivista è stato licenziato "per aver osato suggerire altrettanto, e l'editore sospeso per avergli permesso di farlo".

Diario pandemico: Fine del regime delle maschere

Al Wall Street Journal, la professoressa Nicole Saphier di Weill Cornell chiede: "Quando sarà sicuro fare acquisti in un negozio di alimentari o presentarsi in ufficio senza indossare una maschera?" La risposta: "prima di quanto la maggior parte degli esperti sia disposta ad ammettere". Dato il rapido calo dei casi e dei decessi, “la necessità di maschere al di fuori di particolari aree focolai locali passerà nel giro di poche settimane. . . Quando la media mobile di 14 giorni delle morti quotidiane di COVID è scesa al di sotto del livello influenzale, cosa che potrebbe accadere entro il prossimo mese o due, dovremmo adattare di conseguenza il nostro pensiero sul coronavirus ", anche sollevando i mandati della maschera. Il problema è che gli esperti preferiti dal governo, non ultimo il guru dei virus Dr. Anthony Fauci, credono che non raggiungeremo l'immunità della mandria fino a quando l'85% della popolazione non sarà vaccinato, un livello "irragionevolmente alto" che la nazione non raggiungerà per "un altro anno,se mai." Insistete su una linea così dura e le autorità potrebbero presto assistere a una "ribellione" di massa contro i mandati irrazionali. Meglio, quindi, "terminare i mandati delle maschere entro la fine di aprile" o al più tardi il Memorial Day.

Critico culturale: una vittoria per la coscienza e il dibattito

Una recente sentenza della Corte d'Appello del Sesto Circuito mostra che almeno alcuni giudici capiscono ancora "che cos'è l'istruzione e le sue varie istituzioni", applaude Carl R. Trueman a First Things. La Shawnee State University in Ohio aveva disciplinato un professore di filosofia per aver rifiutato, per motivi di coscienza, di usare il "pronome preferito" di uno studente trans. Il tribunale non avrebbe questo: l'identità di genere, ha detto, è "precisamente qualcosa che dovrebbe essere discusso e dibattuto in classe, non imposto per fiat", come riassume Trueman. Complimenti!

- Compilato da Sohrab Ahmari e Elisha Maldonado

registrato sotto , , , , riprese veloci , identita `di genere , odio i crimini , , 4/4/21

Condividi questo articolo: